lunedì 4 settembre 2006

una tranquilla (e noiosa) giornata di lavoro

piazza delle muse è un luogo tranquillo. a giudicare dalla quantità di gente in giacca e cravatta e dalle donne in tallieur direi che è zona di uffici,ma uffici dove non c'è un via vai di gente intesi come clienti,ma solo di impiegati che vanno al bar ad ogni ora della mattina (e rigorosamente in orario di lavoro). Li vedo tutti sorridenti (ma non era strassante il lavoro da ufficio? magari per chi è rimasto a coprirli... boh...)tutti in tiro e tutti ,ma soprattutto tutte,preziosi.
PEr ammazzare il tempo mi sono dedicato allo studio della flora e fauna locale (anche perchè tra zanzare tigri e l'aver dimenticato gli occhiali fare gli amplificatori differenziali è stato un dramma.
Piazza delle muse è una piazza molto larga con un parcheggio molto ampio con strisce blu e tantissime strisce bianche o meglio stalli , per moto e scooter.
Sulle strisce blu ci parcheggiano le moto sia perchè così stanno più vicino al fighetto bar di cui parlerò tra poco sia perchè non pagano.Sugli stalli dedicati ci parcheggiano solo quelli che hanno l'ufficio sullo stesso marciapiede.
Le macchine parcheggiano in poche sulle strisce blu e più proficuamente sugli stalli delle due ruote.
Una signora però ha superato se stessa e ha parcheggiato il suo suv (ti prego robe',non ti sentire chiamato in causa) sul capolinea dell'autobus. La domanda è :c'era parcheggio in giro? sono onesto,non lo so' ma credo di si ,magari 50 metri più in là ma c'era. Per la cronaca la signora ha parcheggiato "civilmente" alle 17 circa e alle 19 ,ora in cui sono andato via ancora non era tornata.
Le macchine del posto sono intonate al quartiere che percorrono(quartiere prati):Suv come se piovesse ,poi due ferrari ma la seconda era tipo una 308 che invece che fare tanto vintage fa tanto " c'ho er ferari" ,bmw e macchine NON utilitarie varie.
la macchina che ho visto più spesso è stata la gazzella dei caramba a controllare in giro.... è proprio vero che esiste l'italia di serie A e di serie B

Nel giardinetto dove ero seduto per monitorare il bus ho notato la gente che passava e ho dedotto che:
-le mamme non portano i bambini al parco
-le padrone non portano a spasso i cani

infatti ci pensavano i servi ,in particolare filippini che facevano sia da bambinaie ,dog sitter e giusto una rumena che portava a spasso due bambini italianissimi che mi ha rovinato la media dei filippini (in compenso l'ha spropositatamente innalzata per quanto riguarda la bellezza)

all'angolo della piazza c'è un punto panoramicissimo ,veramente bello ,si vede tutta roma nord da lì,o meglio si vedrebbe visto che c'è un bel bar con tanto di spazio per sedie e tavolini. Se ti vuoi godere il panorama devi fare da cliente o ciccia.
Ma approfondiamo sul bar (da adesso in poi IL fighetto bar): la mattina preso d'assalto dagli incravattati e le griffate ,il pomeriggio invece meta di tutti i fighetti dei parioli :naturalmente i maschi rigorosamente in moto e le ragazze rigorosamente in scooter,tutti accomunati dalla sacra scodella unita,anche se qualcuno sfidando le leggi dell'obsolescenza modaiola mostrava un momo nuovo di zecca , e approposito di momo quasi comici erano alcuni incravattati 50-enni panzamuniti con momo e simili con gli sfiatatoi retinati in testa, su tmax probabilmente comprati più perchè "ce l'ha mi' cognato" che per passione. Tornando a bomba "sulli pischelli" gli unici scooterizzati erano i minorenni (poveracci... pariolini marchiati a vita...) e qualcuno con i quadricicli che in città vanno pure troppo di moda....
naturalmente tutti "infognati " e parcheggiati davanti al bar ,se non puoi esibire il mezzo con cui sei venuto al bar sei solo un povero paria,almeno l'impressione era quella.

tolti i "personaggi" la zona era tranquilla e se c'era persino un t-max "blackmax" con il solo bloccasterzo ,nuovissimo e pulito parcheggiato vicino alla piazza beh...

3 commenti:

Numero 6 ha detto...

Be', va anche detto che lì è pieno di ambasciate e residenze di persone bersaglio varie.

Ma non erano due i bar a Piazza delle Muse?

robie06 ha detto...

Io sono sempre per la discriminazione dei deficenti non dei mezzi/abiti e via discorrendo.. chiaramene eccenzion fatta per le minicar.

Andrè, ma poi di che ti stupisci, stavi a parioli in piena parioli, e la maggior parte delle persone che abita lì è piena di soldi.

alex2000 ha detto...

grande Andrè, ero lì con te...