lunedì 14 aprile 2008

"endo" spettivo

Oggi è stata la mia prima gastroscopia ( e spero anche l'ultimo esame che finisca con scopia).
Ho evitato l'anestesia per endovena perché dovevo guidare e non so quanto avrebbe influito sulle mie scarse capacità psico motorie ma tanto oggi è il turno del neurone assenteista ,quindi tant'è.
Ad ogni modo non è stato molto traumatico come mi avevano prospettato alcuni ,più che altro il problema è stato che seppur sotto blanda anestesia locale con uno spray ,ogni volta che il tubo strusciava nella gola mi venivano i conati di nausea e lì usavo le semplici tecniche che dottoressa e infermiera mi avevano spiegato precedentemente . Se qualcuno si chiedesse in cosa consiste la gastroscopia è molto semplice: trattasi di un tubo di.... ad occhio 2,5 cm di diametro che viene infilato in bocca ed è in grado di superare lo stomaco (e ho detto tutto)con una sonda e telecamera che permette di arrivare dove gli omini di "siamo fatti così" se la scialano alla stragrande. Il problema è il sentire il tubo sulla gola ,dopo non si sente nulla e non ci si rende conto di avere quel coso nello stomaco che anzi ti strappa piccolissimi pezzetti di tessuto (nel caso di esame istologico) ,proprio nulla ,neanche un pizzicorio.
Il problema magari è che si perde la flemma all'inglese ,infatti si è immobilizzati e tra lacrime ,salivazione tipo tevere in piena e i conati che ogni tanto vengono c'è poco da fare le persone inappuntabili(vabbè che ti mettono apposta teli ,fazzoletti e l'infermiera ti sta sempre vicino ,ti accudisce ,ti asciuga ti incentiva a resistere ).
Per il resto mi reputo soddisfatto per la professionalità con cui sono stato trattato ,per il culo di aver trovato posto ad una settimana dalla prenotazione causa rinuncia di un altro,altrimenti sarei finito a giugno e per la carineria della dottoressa e dell'infermiera che hanno avuto quel rapporto dottore paziente umano che tanto si sospira in giro (pure vero che l'esame è molto particolare quindi...)
Cmq per la cronaca ,esame istologico a parte, pare non abbia nulla di particolare.
Cmq dopo oltre 70 cm di tubo in bocca porterò molto più rispetto alle pornostar :P

5 commenti:

Igor ha detto...

L'ho fatta anch'io a febbraio, per farmi addormentare han dovuto farmi un'anestesia più forte. Il tubo nella gola all'inizio da' fastidio, poi non ti rendi più conto di niente. Per tutta la giornata però sei un po' rimbambito

Evylyn ha detto...

Complimenti per la chiusura del post, che sdrammatizza una situazione difficile e non piacevole. Spero che, dopo qualche ora, ti senta già meglio e abbia superato lo shock!

ptt ha detto...

Brrr che brutta roba!!

Grazie per aver mantenuto l'impegno del post post-visita! :-)

Andrea ha detto...

Igor : intanto benvenuto :)
è proprio per evitare l rimbambimento : pensavo durasse un paio d'ore mi ero anche rassegnato all'idea di comprarmi un giornale e passare un paio d'ore dopo la visita ad aspettare che l'effetto svanisse ma quando ho sentito che l'effetto era durevole ho preferito "stringere i denti"

Evylyn:grazie ,ma so' reatino ,la battuta è d'obbligo :D
Grosso shock non ce n'è , è un po' come quando si ha la gastroenterite che prende la nausea a convulsioni. stamattina mi fa un po' male la gola ,sicuramente perché cercavo involontariamente di deglutire con il tubo dentro. A parte questo sto bene,in fondo chi m'ammazza? :D
Grazie per l'interessamento ^^

Ptt: prego! lo sai che neanche mi ricordo dove l'ho scritto?

Anonimo ha detto...

Grande Andrea!!:D
Spero che stamattina vada meglio e che la gola ti dia meno fastidio!!;)
Appena ho tempo (devo tornare al seggio.. oggi devo fare lo spoglio delle amministrative aaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhh), ci sentiamo così organizziamo la famosa cena ;)!!
Un bacione :D
Paola