mercoledì 24 maggio 2006

Nazionale: chapter tree- giorno tre/partenza

Domenica 21
Mi alzo dopo una nottata in cui ho dormito poche ore ma molto buone ,praticamente come un sasso ,credo solo 5 ma in cui penso chem'avrebbero potuto passare sopra con uno schiacciasassi e non sentire assolutamente nulla. Mi sveglio al solito verso le 6.30,6.45, sto a letto ancora per un po' e oggi si vede dalle coperte molto meno gualcite che ho dormito molto bene,inoltre l'aria condizionata era regolata al punto giusto. Mi alzo e mi doccio facendo meno casino del giorno prima memore anche delle varie gomitate di fantozziana memoria.
Nel frattempo sento anche una sveglia che suona ,stavolta posso uscire dal bagno con una certa nonchalance evitando la "punta di piedi" (figurata visto che c'era la moquette). Scopro che i miei compagni sono stati svegliati nel cuore della notte da KK e gentile signora che facevano scherzi telefonici (il giorno prima a pranzo s'erano divertiti a fare tiro a bersaglio con le fave scatenando una sorta di guerra),nonostante il mio letto fosse a 20 cm dal telefono non ho sentito assolutamente nulla.Si va' a colazione e mi porto dietro una busta per preparare i panini da viaggio (so' pulciaro? e sti cazzi® ,quando vinco al superenalotto combierò abitudini e userò sacchetti di qualità GS,questi sono di un discount). Memore della colazione di ieri evito diversa roba monosapore e mi butto sulla crostata . Preparo gli affettati e il pane e dopo poco sono pronto per il pranzo che verrà e nel frattempo chiacchierando con gli altri vengo a sapere che KK a passato praticamente tutta la notte a fare scherzi (ed era più riposato di noi... come cacchio ha fatto....)
Si sale in camera e si finisce di preparare la borsa e poi di nuovo giù per il "gran galà".
Infatti ad ognuno di noi verranno consegnati attestati di partecipazione e a qualcuno anche nomine speciali ,strameritate tra l'altro. Non perdo occasione per "mettermi in mostra" e infine si va' tutti in spiaggia con lo striscione di IHMS per le foto di gruppo finali.
Si torna all'albergo e mestamente (e in ritardo visto che si parte alle 11 passate ) ci si saluta e si parte .
Il resto preferisco non raccontarlo ,c'è poco da dire anche perchè ho una colpa e non mi piace nè autocriticarmi nè autoaccusarmi,almeno questa volta preferisco pensarci e rifletterci per me.
Però gli ultimi 100 km dopo Terni sono stati molto divertenti e me li sono letteralmente divorati come mai ho fatto prima (e menomale che le gomme avevano quasi 20000 Km).
Arrivo a casa nel tardo pomeriggio con lo scooter che segna 20001(odissea da Cattolica) Km con una voglia di fare che non mi riconoscevo, svuoto la borsa metto a posto scarico le foto ,preparo la lavatrice.... mamma mia! Altro che stanchezza! Ero più riposato di quando sono partito!
Beh,l'avventura ,almeno questa ,è finita , è stata molto divertente ,presto le considerazioni filosofiche su questo treffen che per me è stato molto importante. Un amico mi ha detto che forse sono tornato uomo. Non lo so' , sicuramente sono tornato con un sorrisone e una socialità che pensavo m'avessero ammazzato con gli anni e questo mi ha fatto molto felice. A volte è bello stupirsi scoprendo di essere diverso di come ti hanno sempre costretto ad essere. Non che le cose siano cambiate ma almeno sai che se c'è l'opportunità possono essere diverse.

3 commenti:

Paolopaoli ha detto...

Ti sei ripreso dal tour?

Andrea ha detto...

insomma...è stato troppo bello ,il problema è che ancora devo scrivere qualcosa :P

Anonimo ha detto...

Anche a me spesso Ihms fa questo effetto... stavolta mi rendo conto di essere stata davvero scarica (e continuo ad esserlo), ma forse sto chiedendo davvero troppo e ho esurito le risorse.
A presto e ancora grazie ;-)
serpe