mercoledì 28 novembre 2007

esperienze: acquisto all'estero

Per le storie di blub-vita vissute ho deciso di raccontare l'acquisto dell'ultimo mio gingillo (consiglio di aumentare la grandezza del carattere).
Non tanto per cronaca (in fondo a voi che ve frega?) quanto come spunto sul comprare all'estero in modo da poter ottimizzare al massimo tutta la procedura.
Intanto iniziamo dalla scelta ,ho girovagato parecchio su ebay alla ricerca del negozio o store per dirla all'inglese ,che soddisfacesse le mie esigenze economiche. Intanto un appunto: il motore di ricerca interno di ebay fa schifo.... sia per colpa del motore stesso che degli utenti o meglio utonti che non mettono nella giusta voce la merce.
Ho iniziato quasi da subito a cercare l'acquisto all'estero: Indocina e America sembravano molto convenienti ma nascondevano diverse insidie: se la Cina ad esempio può farti venire il dubbio se quello che compri sia veramente originale ,l'America (ma anche il Canada e la stessa Asia) ha di mezzo le tasse doganali e iva per un totale di circa un 20-25% del totale senza contare la spedizione ,a volte veramente alta ,tanto da farti pensare che il prezzo basso del prodotto viene pareggiato da un esorbitante costo della spedizione di proposito.
Insomma extra UE non conveniva(nonostante il super euro). Poi allargando la ricerca ,dagli e dagli tra mal di testa e speranze che si allontanavano ho trovato un venditore inglese: pareva caduto dal cielo, ottimi prezzi ,una marea enorme di feedback (oltre 290.000 ,ma in due settimane che l'ho seguito ha superato i 300.000) e un servizio che pareva tutto dalla parte del cliente. Insomma pro: in europa (niente tasse extra) copertura assicurativa per la spedizione, uso di paypal , oggetti sia col "compralo subito" che in asta e in ultimo dalla mia parte un super euro che rendeva sempre più appetibile il cambio e l'acquisto col paese dei sorrisi a dente di cavallo.
Decido di seguire delle aste ,aste anche corte :niente 7 giorni ,ma max 18-20 ore con prezzi di partenza di 10 centesimi di sterlina e diverse anche durante il giorno.
Trovo una asta a cui non partecipo (da una parte è stato anche un bene visto che poi l'adsl mi ha lasciato per 7 (sette) giorni e mi sono mangiato le mani visto che chi l'ha vinta s'è portato a casa il gingillo a 510 euri (con il compralo subito stava a 600..fate voi...). Le successive partecipo ma divengono troppo alte ,magari anche solo di 15-25 euro ma è più per principio. Potrei prendere anche l'equivalente di questa macchina ,sempre stesso negozio : è identica alla mia ma marchiata Samsung e con un nome differente ma è proprio la stessa ,questo perché Pentax ha una partnership con la Samsung ,ma come "valore" (il nome)è minore e poi il prestigio del marchio più piccole cose negli aggiornamenti facevano preferire Pentax (grazie anche alla riflessione di Roberto).
Alla fine trovo l'asta giusta per me ,partecipo e la vinco. Comprese le spedizioni arrivo a 594 euro circa (il compralo subito intanto era scomparso ma anche se ci fosse stato sarei arrivato sui 635 circa compresa la spedizione).
Tutto contento (insomma 600 euro ti fanno sempre venir il dubbio de "sto commettendo una cazzata?" )vengo contattato dal venditore ,contentissimo (insomma so' sempre soldi) vado e carico la postepay.Torno a casa ,attivo paypal e.... non funziona.... la mia testa è un punto interrogativo... non capisco ... i soldi ci sono! Perché non li trasferisce?Vedo una vocina piccola piccola quasi nascosta: " ci potrebbero essere costi aggiuntivi per le commissioni paypal per il cambio valuta" : insomma paypalLE si prende la commissione per il cambio da euro a sterlina e quanto si prende? poco più di quanto ho caricato io(max 2,5%).... evviva... Torno alla posta ,altra file e intanto la cassiera bionda giovane e pure carina in pausa sigaretta attacca bottone (gli ormoni paterni mica so' acqua.... è l'istinto predatore che si è preso una generazione di pausa...).
Torno a casa e provo di nuovo ,coi soldi in più tutto funziona a meraviglia.Aspetto comunicazione di avvenuto pagamento quando mi torna indietro il pagamento con la scritta "rimborsato". Rimango di sasso..."'mbè? non sono buoni?" chiedo subito lumi al venditore (ho sempre un interlocutore diverso, pare sia una società) e iniziando sempre la lettera con "dear buyer" mi spiegano che non ho "l'indirizzo verificato" . "Ma io ho paypal verificato!!!!,si so' pure fregati il famoso euroequaccheccosa per la verifica!" Ma il venditore si scusa.... sperano che io possa risolvere il problema e restano a disposizione. Mi arrovello controllo e vedo che sono un "utente verificato" ma.... non ho "l'indirizzo verificato". Che vor di'? Significa che la merce verrà spedita all'indirizzo del proprietario della carta di credito associata a paypal. E io ce l'ho? no! Perchè su ebay ho tolto la voce :usa indirizzo paypal per la spedizione e ho messo un altro indirizzo ,identico per altro ma recante la scritta "scala B" perchè il mio palazzo sono per l'appunto due scale. Rimetto di nuovo a posto l'indirizzo ,ora dovrebbe essere tutto a posto ma i soldi non sono ancora stati riaccreditati sulla postepay associata a paypal (bel gioco di parole). Li avverto e poi aspetto 4 giorni (e che sbomballamento :3 secondi a scaricarli e 4 giorni a rimetterli su). Tra l'altro mi ritrovo con 15 euro in più circa sul conto quando verifico il riacconto ; mi hanno messo di più loro , paypal ha fatto qualche impiccio col cambio valuta o semplicemente magia del borsino monetario che va' su e giù? boh.... la cosa non mi spiace(tra l'altro vedo che mancano 3 sterline di assicurata ma alla mia richiesta dicono che è tutto ok.... boh ancora!).
Rifaccio il pagamento e mi arriva subito la notifica di paypal per il pagamento avvenuto. Controllo e vedo che :l'indirizzo è "non verificato" ..... "eccheccazz!!!! ma l'ho messo giusto!!! mo che è sta cosa?!" Ricontrollo e scopro che la procedura rigorosa per l'indirizzo verificato c'è solo per l'America e l'Inghilterra.... mi chiedo se mi si prenda in giro.... ma c'è un altro problema... nessuna comunicazione dal mio venditore. Li cerco via mail e mi contattano sempre celermente. Mi dicono che il pagamento a loro non risulta a volte capita e mi dicono che se entro 24 ore non si sa nulla di fargli sapere. Poco male ,tanto anche stavolta l'indirizzo non è verificato... inizio a pensare che st'acquisto "non sa' da fare!" Intanto gli mando codici su codici: codici della transazione ,codici della merce ebay .... passano due tre giorni e inizio a perdere le speranze mi dicono inoltre che se voglio posso chiamarli e mi danno i loro orari di ufficio mettendo vicino la dicitura "ETS". Perplimendomi e avendo conferma da Ermanno scopro che EST grossomodo sta per orario della costa orientale ,insomma 'sti tizi stanno a New York.... "vedi se non mi caricano anche la dogana" mi dico... però sotto mia domanda mi rassicurano dicendomi che loro stanno in America ma la merce e nei loro magazzini inglesi.Poi ad un tratto mi arriva una mail :"dear buyer" (tanto per cambiare) e mi informano che la merce verrà spedita il giorno dopo.
Il giorno dopo mi arriva comunicazione da ups, hanno preso il pacco dotato di tracking alle 11 del mattino circa, è partito alle 16.30 da Swansea (England) tappa notturna a Colonia (3 di notte)e poi in viaggio verso Roma. Alle 7.30 del giorno dopo veniva dato "in consegna".... Sicuro del fatto che TUTTI i pacchi mi sono sempre stati consegnati alle 13-14 ,esco per le mie solite cose e arrivo a casa all'una e sbianco: " pacco consegnato signora XXX" (la mia vicina e XXX non sta a significare che è porca :P ). Adesso ,le mie esperienze passate mi hanno insegnato che i corrieri ogni volta che devono consegnarmi qualcosa danno sempre una bella ravanata dentro alla ricerca di tutto il fregabile. Se si firma con riserva nessun problema ,se non lo fai t'attacchi.... la mia vicina di 70 anni nel farmi un favore ,lo avrà fatto? Salgo su ,e mi consegna il pacco :preciso perfetto e sigillato nella busta ups. Insomma , in meno di 24 ore mi è arrivato dall'inghilterra strasigillato. Per farmi arrivare il casco della Caberg da Forlì ci sono voluti 3 giorni(con tracking disattivato) con sda.... vedete voi....
Tenete presente che tutto sto casino l'ho fatto per diversi motivi:
-non mi andava di rompere le scatole ad un amico nel chiedergli una cortesia (che tra l'altro mi avrebbe fatto ,ci ho parlato e mi ha assicurato che non c'era problema,ma son fatto così .Se posso (e/o me ne rendo conto) evito di rompere le balle al prossimo.
-In questo modo ho risparmiato : 583 euro il prezzo totale ,bella botta quello che volete ,concordo ,ma in Italia su ebay a meno di 720 circa non si trova (e m'hanno pure regalato una sd da 2 giga ,non è gran cosa ma è il pensiero che conta) e se poi si va' a vedere ai negozi normali o catene commerciali si trova anche sui 990-1100. Ergo bella per me (se non si sfascia).
presto farò anche una recensione sulle differenze tra la "vecchia" fotocamera e la nuova.

Spero che questa storia possa esservi d'aiuto negli acquisti

6 commenti:

Massimiliano ha detto...

Sì, vabbè, ma che hai comprato??? :D

Massimiliano ha detto...

e mettici una foto :P :P

Andrea ha detto...

ti do un aiuto: c'hai presente le foto di domenica? :D

PTT ha detto...

Io sto aspettando un pacco da New York da 10 giorni... speriamo in bene... :-(
Ah, anch'io avevo l'indirizzo 'non verificato' ma il venditore mi ha chiesto il numero di telefono di casa per scriverlo su un modulo e basta!

Numero 6 ha detto...

Hai fatto un po' di confusione.
EST è l'ora di New York, quella che mi hai chiesto, CET è l'ora dell'Europa centrale, cioè la nostra.

Andrea ha detto...

ptt: dipende con quale corriere è stato spedito .magari è già arrivato ma è fermo in dogana.

numero 6: ho corretto! ;)