venerdì 14 ottobre 2005

massima di produzione propria

Il romanticismo finirà la sera in cui la luna inizierà a ruttare


Perdonate questa mia massima ma tra le tante fregnacce che dico questa la volevo ricordare prima che si perdesse definitivamente tra le pieghe della mia memoria bacata.
A essere onesti non ricordo quasi più il contesto ,però ricordo che poche volte come in quel momento mai dissi cosa più sensata (il che la dice lunga...)

6 commenti:

Numero 6 ha detto...

Mi dispiace per il romanticismo, ma per la luna che rutta pagherei.

Andrea ha detto...

effettivamente! :D

pask ha detto...

sa, probabilmente la luna che rutta ci impedirebbe di prenderci troppo sul serio, e a volte ci farebbe proprio bene.
Tra parentesi, ho smesso di credere nel romanticismo e nell'amore un paio di anni fa

Andrea ha detto...

forse rendeva più l'idea se la scrivevo come:" Quando la luna iniziarà a ruttare il romanticismo sarà morto (definitivamente)"
Oppure:" Il romanticismo morirà per sempre quando la luna inizierà a ruttare", anche se devo dire che in prima stesura è molto più ermetica

catshunter ha detto...

...mitico Andrea, come sempre!
Posso dire che per me la luna ha già "digerito" da parecchio tempo, ma non per questo mi stancherò mai di guardarla, di sognare e,... perchè no, di essere sempre romantica.

Andrea ha detto...

Ciao Paola! che bella sorpresa! non ti fai più vedere sul NG! Spero vada tutto bene :)

Cmq è vero, l'importante è la luna che è dentro di noi.La frase la dissi anche come critica verso il mondo di oggi e la moderna economia (a proposito,a breve un articolo di un mio carissimo amico qui sul blog)che martoria,mutila e umilia ogni sentimento cercando di renderlo economicamente proficuo.