giovedì 25 ottobre 2012

Alla ricerca del topolino perduto e la scimmia rotante che tra 5 giorni muore ( Hokuto docet)

Se c'è una cosa che ricordo con piacere della mia infanzia prima che prendesse una brutta piega era il Topolino a ritorno da scuola. A ripensarci mi pare quasi di rivedermi quando mamma mi veniva a prendere in prima elementare e appena aperta la porta di casa mi fiondavo a cercare l'albo appena uscito dall'edicola che lei, amorevolmente, mi aveva comprato.
Di topolino in infanzia ne ho avuti un numero imprecisato, penso circa un 200, sicuramente ricordo il numero 1400 e poi il 1500 che fu tra gli ultimi che comprai. Più alcuni almanacco Topolino e mi pare anche Paperino.
Tra l'altro i miei personaggi preferiti erano proprio i paperi, non solo mi piacevano le storie ma anche il modo di disegnarli sempre arrotondato e se vogliamo "pacioccoso", spesso differente dai tratti con cui veniva fatto un topolino che lo ricordo anche noir quando si improvvisava detective. Amavo le storie con Archimede, Edi , la sua lampadina umana, anche se non sopportavo Qui, Quo e Qua quando facevano i precisini rompiscatole con il manuale delle giovani marmotte ( tra l'altro ne avevo un paio regalati e manco erano male).[...]

C'erano però due albi che erano totalmente spaiati che da quel poco che ricordo erano degli anni '70.
La cosa in se mi dava molto fastidio perché in entrambi gli albi c'erano due storie di quelle che venivano spalmate su due albi. La prima era la parte conclusiva di uno Zio paperone che andava su un pianeta alla ricerca di diamanti. Un pianeta gelato abitato da orsi parlanti ( ovvio no?) ove scoprirà che i diamanti in verità sono solo immensi cubetti di ghiaccio con cui gli orsi solevano giocare a bowling. L'altro invece era la prima parte di una storia in cui pippo e topolino viaggiavano, non si sa come, indietro nel tempo fino a percorrere alcune tappe storiche tra cui la preistoria ove fanno l'incontro con una tigre dai denti a sciabola che mi è rimasto impresso fino ad ora. Naturalmente quest'ultima storia, che chiudeva l'albo, rimaneva in sospeso e terminava in quello successivo, che non avevo quindi non ho mai saputo come terminasse: un trauma terribile. Facendo mente locale forse gli albi non erano due ma era un unico albo.
La mia reazione di allora fu grossomodo questa:


È Così che nascono i serial killer

Ora è capitato che in quest'ultimo periodo ( non so perché ma ho la sensazione che qualsiasi professore d'italiano serio in questo momento mi strafulminerebbe per l'uso dei tempi) ti imbatti in un tizio un po' nerd, ma appena un pelino che ha la fissa dei topolino ( e tante altre fisse che ti fanno morire dal ridere, pubblicità occulta®) e ti fa venire la nostalgia perché tanti degli albi che recensisce tu ce l'avevi e adesso ti rode il culo perché un po' per la nostalgia, un po' perché è uno dei pochi fottuti ricordi belli che hai e un po' per la demenza senile tu vuoi rivedere quelle minchia di storie!
Ecco che allora è iniziata la mia spasmodica ricerca nell'intrarete con l'amico google che indicizza di tutto e alla fine mi porta in questo sito che per gli amanti della rivista del sorcio è qualcosa con l'indicatore di ingrifamento che arriva a fondoscala dove c'è scritto "sturbo".
Questo sito, signori miei ( ma anche signore mie), è un signor sito! Ci sono indicizzate un gozzilione di storie di topolino anche con albi di cui non conoscevo l'esistenza ( se cercate i numeri vecchi, ad esempio tipo 800, vedrete che riporta "topolino, libretto" e "topolino gli albi della rosa". Questi ultimi mai sentiti, ma mi informerò, magari li ho avuti senza saperli). L'indicizzazione non è solo sugli albi italiani ma di tutto il mondo!!! Sì esatto, tutto il mondo!! se non raffinate bene la ricerca vi da albi anche in tedesco, greco e così via! E cosa vi da di questi albi? Tutte le info!!! Le storie contenute, gli sceneggiatori, i disegnatori, anno di pubblicazione, a volte anche breve sinossi delle storie, numero di pagine, copertine, ecc. ecc. Insomma per un appassionato un sito coi controattributi!
Inutile dire che sto cercando le mie storie qui sopra per capire a che numero (ed eventualmente collana) appartenessero ma senza titolo le cose si complicano. Ma non demordo.
Ora sono riuscito a rimediare qualche albo in cbr (ssssshhh! non lo dite a nessuno!!!) e sto provando un esperimento: sto cercando di leggermeli sul galaxy s2. Ecco che allora ho scaricato dal play store un programmino che mi permettesse di leggere "sfogliando" il fumetto esattamente come farei col cartaceo e ho trovato questo programmino gratuito fatto molto bene: A comic viewer. Adesso arriviamo alla scimmia!
Ora dopo questa prova che ha dato esiti molto positivi mi sono detto:" ma se con uno smartphone (cazzuto®) da 4 pollici si vede bene ma un po' troppo piccolo, con un tablet da 7 o anche da 10 cosa accadrebbe?" Capito dove vuole andare a parare il vostro Blubbo spendereccio? Ora però siccome di soldi non ne ho uno scatafascio e questa rientra nelle spese inutili e futili e al momento ampiamente posticipabili ( anche perché non punterei ad un tablet da 99 euri ma RE-indovinate un po'? bravi! vi pare che lascio il galaxy S2 con un tablet sconosciuto? :P )
(e se non indovinate...)

 e io non sono nè una diciasettenne disinibita con amiche a palazzo grazioli, nè una olgettina e soprattutto siccome con le tette finte starei malissimo aspetto che la scimmia mi cali, tanto come tutte le scimmie ha la durata equiparabile all'astinenza da sigarette quando smetti ( quei 4-5 giorni).
Ma al momento mi consolo con l'S2 e con un bellissimo programma per pc che è poco conosciuto, dal nome trucido ma veramente comodo: honeyview3. Una volta configurato per bene ( non è affatto difficile, l'unica mancanza se vogliamo è l'assenza della lingua italiana) potrete letteralmente sfogliare i fumetti "bindando" (da to bind, chi è stato un giocatore sfegatato on line sa di cosa parlo) anche mouse e tastiera.
E voi invece? scimmie del momento? Ricordi infantili in merito?


2 commenti:

Giulio GMDB© ha detto...

C'hai messo un bel po' di roba in questo post... Non ho ancora capito a cosa devo rispondere :-D

Comunque:

1) i fumetti preferisco leggerli su carta
2) eventualmente basta un PC
3) non ho mica capito che tablet ti piace (ok Samsung... il note?)
4) ho sempre scimmie in spalla
5) qualche volta scendono presto altre no
6) ho tanti ricordi infantili (e meno) su Topolini ed affini

Non so se ho risposto a tutto... :-)

Andrea Blubbo ha detto...

lol! vabbè mica è una interrogazione! ;)
il tablet che mi piaceva era il galaxy tab 2! però quello della foto mi rendo conto che è ambiguo. in verità ho preso una delle prime foto trovate.

beh dai la sufficienza l'hai strappata ampiamente! ;)
grazie al mio commentatore più assiduo! :)